Salvatore Percacciolo

Versatilità è sempre stata una caratteristica della personalità musicale di Salvatore Percacciolo. Vivere l'espressione musicale da diverse prospettive quale direttore d'opera e sinfonico nonchè pianista membro di diversi gruppi da camera lo rende felice. Salvatore Percacciolo ha diretto “L'Heure Espagnole” di Ravel e la prima mondiale dell'opera Scalia/Ginsburg di Derrick Wang al Festival di Castleton in Virginia (USA), invitato dal Maestro Lorin Maazel come “Conductor Fellow”. Lo stesso Maazel lo indicò come suo sostituto nel “Don Giovanni” di Mozart sempre per il festival da lui fondato e diretto. Recentemente ha diretto La Cenerentola di Rossini a Lecce, Lucia di Lammermoor per la regia di Denis Krief al Teatro Lirico di Cagliari e Don Giovanni di Mozart al Teatro Massimo Bellini di Catania, regia Francesco Esposito. In passato Tosca e Madama Butterfly al Festival Puccini di Torre del Lago, La finta semplice per l'Aslico, La Bohème all'Opera di Tirana, Il Flauto Magico alla Royal Opera House di Muscat in Oman. Diplomato in pianoforte con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “A. Corelli” di Messina, ha studiato composizione presso il Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo e direzione d'orchestra a Firenze sotto la guida del Maestro Piero Bellugi. Dopo aver seguito diverse master Classes con il Maestro finlandese Jorma Panula, nel 2008 si diploma con merito alla “Scuola dell’opera Italiana” di Bologna dove ha avuto la possibilità di approfondire il repertorio lirico con i Maestri Bruno Bartoletti, Nicola Luisotti, Donato Renzetti. Vincitore del premio “Carlo Maria Giulini” presso la Scuola di Musica di Fiesole, si trasferisce in Germania dove è stato assistente musicale in diverse produzioni operistiche presso la Staatsoper di Monaco di Baviera, la Deutsche Oper e la Staatsoper di Berlino. Salvatore Percacciolo ha diretto inoltre un vasto repertorio sinfonico spaziando dal barocco alla musica contemporanea con orchetre quali I Pomeriggi Musicali di Milano, l'Orchestra Sinfonica Siciliana, la Preussischen Kammerorchester di Berlino, l'Orchetra del Festival di Castleton, la Zagreb Philharmonic Orchestra, l'Orchetra del Teatro Comunale di Bologna, del Lirico di Cagliari e del Bellini di Catania, collaborando con solisti di fama internazionale quali Alberto Bocini, Regina Chernychko, Luiz Filipe Coelho, Roberto Cominati, Francesco D'Orazio, James Galway, Calogero Palermo, Giovanni Sollima, Uto Ughi. Accanto alla sua carriera da direttore d'orchestra, Salvatore Percacciolo suona il pianoforte in diversi gruppi da camera, collaborando con musicisti provenienti da prestigiose orchestre quali Muenchner Philharmoniker, Deutsches Symphonie Orchester Berlin e Berliner Philharmoniker.  

Curriculum vitae Italiano

Scarica il curriculum Vitae in Italiano

Curriculum vitae Inglese

Download il curriculum Vitae in Inglese